Exhibition: Enrico Ingenito – The colours of light

27 February >> 27 March, 2016
PASSATO

open day: monday – sunday, close monday and sunday morning

10:00 – 13:00, 15:30 – 19:30

Enrico Ingenito was born in Genoa November 4, 1978.

He graduated in painting at the Academy of Fine Arts in Bologna in February 2004 and completed his studies specializing in Visual Arts and Performing Arts at the Academy of Fine Arts in Linguistics in Genoa in 2006.

Since 2005 he lives in Genoa, where he carries out his artistic activity, ranging from the use of visual arts ( painting, photography and video) to the collaboration as a performer , through which it addresses and develops the theme of the body.

In particular, from 2005 to 2007 or so, is participating in a collaborative project between the arts along with the Cultural Association “Corpi in Danza “, within the eagles has completed the construction of two videos: “Post Chaos ” and ” Sharing” .

From participation in the collective ” Urbanamente ” ( Osemont Gallery, June 2007 ) and subsequently by his solo exhibition ” Frames” in April 2009, deals with the technique of oil on canvas, recreating the theme of urban landscape moving images, extracted from photographs in various cities, and faces from the dreamy and elusive character immersed in the artificial lights.

He had the opportunity to participate in artist residencies and collective and personal exhibitions in Italy and abroad.

He currently lives and works in Genoa.

Massimo Mussini

The Ingenito’s painting is so rich of cultural references that would ask for a long analysis. Not to bore the reader, I will limit myself to some observations only.

The first thing that the eye notices is his relationship with photography. It has been accepted in the reign of the picturesque art, which has been excluded for two centuries. If now the pittoric and photographic technique appear on exchanged basis in the art productions, We shouldn’t misunderstand to think that the Ingenito’s works are pictorially reworked photographs or photograph prints on canvas. The works technically are paintings that only establish a dialectical relationship with photography.

Viewing it, they could recall old prints going back to ‘800, that time and bad fixing has made them vanish, giving them features that we not originally foreseen. They can also recall the landscapes of European “pittorealisti” photographers like Einrich Kühn, Robert Demachy, Domenico Peretti Griva, in which soft surroundings try to call impressionist painting.

What Ingenito wanted to do was not to paint what was already done but to add personal creativity, starting from his visual knowledge.

We can see that photography is starting point of his work, in the featured lines in the architecture.

His practice way turns the paintings from ‘800 style, in which the landscapes was portrayed directly from alive, “en plein air”, and elaborated in the studio.

The only link with reality comes from photographs but, in the paintings, the photographic realism appears transformed, through lens that gives us an emotional interpretations instead of optical impression. We generally see what we know, and what we ignore is often what escapes our perception. The photography allows us to see instant of our experience also when it does not exist anymore and allows us to perceive what escaped away from us in the past. In that sense, the use of photography for Ingenito is like madeleine of Proust because it opens memories.

Therefore on the canvas, the painter does not stick the photographic images but deposits the state of his soul and unknown contents that like memories with passing of time become always short-lived and over lap with other memories.

If we observe more recent Ingenito’s work for example “Pineta” we can perceive visual sights that over lap in which the transparent imagine appears over lapping another chromatic shade.

Also this feature, apparently can recall the results of frame exposed twice, but in the actual mechanism of Ingenito this choice expresses relationship between what you see and you interpret, realized by Wittgenstein.

On the same line we notice the use of colour where in his paintings is never realistic. The colour layout in its pure tone assumes value of the chromatic musical scale to its progressive intense its anti-naturalistic dominance becomes symbol to express swaying state of mood.

The union between the recognized forms and evocative shades of colours transforms Enrico’s canvas in a space in which the viewer lets himself to absorb.

Gallery

This slideshow requires JavaScript.

Rassegna Stampa
Comments are closed.

Continuando la navigazione su questo sito acconsenti all'utilizzo dei Cookie. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this. Informativa Cookie Estesa Utilizzo dei cookie Conformemente agli artt. 13 e 122 del D. Lgs. 196/2003 (“codice privacy”), nonché in base al provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali dell’8 maggio 2014, recante “Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie” (di seguito, il “Provvedimento cookie“), Galleria 13 - arte moderna e contemporanea di Sara Cavagnari, società titolare del trattamento, con sede legale in Via Roma 34/b, Reggio Emilia, intende informare l’utente del sito www.galleria13.com (da ora Sito) di quanto segue: Cosa sono i cookie Un cookie è una piccolo file di testo, che viene inviato al browser dell’utente da un server web (il computer sul quale è in esecuzione il sito visitato) e che viene successivamente memorizzato nelle directory utilizzate dal browser (il programma usato per la navigazione ad es. Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome, ecc.). Il cookie viene poi riletto e riconosciuto dal sito web che lo ha inviato ogni qualvolta effettui una connessione successiva. Nel corso della navigazione l’utente potrebbe ricevere sul suo terminale anche cookie di siti diversi (c.d. cookies di “terze parti”), impostati direttamente da gestori di detti siti web e utilizzati per le finalità e secondo le modalità da questi definiti. Tipologie di cookie utilizzate da questo sito Il Sito utilizza i cookie per rendere i propri servizi semplici ed efficienti per l’utenza che ne visiona le pagine. Allo scopo vengono utilizzati cookie solo rendere più efficace la navigazione del sito web, per abilitare determinate funzionalità e per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sulle visite. Non vengono utilizzati cookie profilanti, e ciò anche con riferimento all’installazione, attraverso il sito, di cookie di terze parti che potrebbero da queste essere utilizzati, in modo del tutto autonomo, per loro fini di profilazione. Cookie del gestore del Sito Cookie tecnici Il Sito utilizza esclusivamente Cookie Tecnici di navigazione o sessione, finalizzati a rendere funzionale e ad ottimizzare la navigazione stessa per quali, ai sensi dell’art. 122 del codice privacy e del Provvedimento del Garante dell’8 maggio 2014, non è richiesto alcun consenso da parte dell’interessato. In assenza di tali cookie, il sito web non potrebbe funzionare correttamente. Cookie tecnico che agevola la navigazione del fruitore, riconoscendolo ed evitando che l’informativa breve sui cookie contenuta nel banner ricompaia nel caso di collegamenti al sito effettuati entro un predeterminato termine di scadenza. Esso si attiva cliccando “ok” sul banner. Come indicato dal Garante Privacy con i “Chiarimenti in merito all’attuazione della normativa in materia di cookie” del 5 Giugno 2015, i siti che utilizzano, per meri fini statistici, cookie analitici realizzati e messi a disposizione da terze parti non sono soggetti agli obblighi e agli adempimenti previsti dalla normativa (ad es. notificazione al Garante) qualora vengano adottati strumenti idonei a ridurre il potere identificativo dei cookie analitici che utilizzano e purché l’impiego di tali cookie sia subordinato a vincoli contrattuali tra siti e terze parti, nei quali si faccia espressamente richiamo all’impegno della terza parte o a utilizzarli esclusivamente per la fornitura del servizio, a conservarli separatamente e a non “arricchirli” o a non “incrociarli” con altre informazioni di cui esse dispongano. Conferimento dei dati Fatta eccezione per i cookie tecnici necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare sul sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner. Diritti dell’interessato L’interessato potrà far valere in ogni momento, rivolgendosi al titolare del trattamento tramite l’invio di una mail all’indirizzo info@galleria13.com, i diritti di cui all’art. 7 del D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 196, che di seguito si riporta testualmente. Art. 7 D. Lgs. 196/2003 1. L’interessato ha diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. 2. L’interessato ha diritto di ottenere l’indicazione: a) dell’origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell’articolo 5, comma 2; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati. 3. L’interessato ha diritto di ottenere: a) l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. 4. L’interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

Chiudi