Exhibition: Enrico Ingenito – Impressioni di luce

01 April >> 30 April, 2017
PASSATO

Enrico Ingenito – Impressioni di luce

01 – 30 Aprile 2017

Via Roma 34/B, Reggio Emilia

 

La Galleria 13 – arte moderna e contemporanea ha inaugurato sabato 01 Aprile, nella sua sala espositiva in Via Roma 34/b, la mostra “Impressioni di Luce” dedicata al pittore contemporaneo Enrico Ingenito. In esposizione un gruppo della più recente produzione di questo artista genovese che riconferma la sua attitudine nel far emergere dal colore, privo della matericità della pennellata, profondità in questo senso impensabili. La luce traccia impressioni sulla tela come gocce d’acqua che lasciano il segno in macchie di colore. In queste nuove opere vengono messi in scena istanti rubati a una fotografia, strumento che prende il posto dell’ottocentesco taccuino di viaggio, resi però con colori antinaturalistici, volti più ad esprimere l’emozione dell’istante catturato, il ricordo delle sensazioni provate, piuttosto che una realtà effettiva. L’esposizione sarà visitabile dal lunedì al sabato fino al 30 aprile.

Biografia

Nasce a Genova il 4 novembre del 1978 dopo il liceo artistico si trasferisce a Bologna nel 1998 dove si diploma in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti. Tornato a Genova prosegue gli studi specializzandosi in arti visive e discipline dello spettacolo presso l’Accademia Linguistica di Belle Arti. Negli anni successivi agli studi sviluppa un personale utilizzo della pittura, prevalentemente ad olio, prediligendo i grandi formati coniugando una vocazione figurativa con un approccio alla tela e al colore fortemente ispirati dall’espressionismo astratto. Nelle prime mostre Personali: “frames” e “la quiete crea movimento”, realizzate negli spazi della galleria Open Lab e Artisti Oggi a Genova, affronta il tema del paesaggio urbano evidenziando da subito un interesse per l’immagine fotografica che diventa una vera e propria riflessione sulla fotografia nella mostra Viraggio 1 dove le immagini che nascono da fondi monocromi rievocano i viraggi e le tecniche di stampa analogica. Con il periodo di residenza in Lituania e successivamente con la mostra “la superficie della luce” a Dordrecht (NL) la sua ricerca si concentra sull’elemento della luce dando vita ad immagini sempre più rarefatte invase da aloni di colori sempre più saturi che variano dalle tonalità di grigi e sabbia nella serie Nordic Light ad accostamenti più stridenti della serie Tropical Light inspirate ad immagini prodotte durante un viaggio in Tailandia.

Attualmente collabora con Galleria 13 di Reggio Emilia con la quale porta avanti la propria ricerca artistica ed espone regolarmente.

 

Enrico Ingenito

La superficie della luce

“Illumina ciò che ami senza toccarne l’ombra”

(C. Bobin)

Un fascio di luce attraversa il negativo e illumina la carta

delineando linee e sfumature, qualche secondo di esposizione

e poi la carta viene immersa nello sviluppo, i nitrati

d’argento bruciati dalla luce cominciano ad annerirsi e

gradualmente, come provenienti da un fondale, i contorni

cominciano ad affiorare e le immagini prendono forma.

Questo processo è una delle esperienze che più ha influenzato

il mio modo di dipingere e più in generale il mio iter

creativo.

Quando dipingo concepisco la tela bianca come una superficie

sensibile capace di reagire agli impulsi e il colore, come la

luce, diventa l’agente capace di impressionare, di bruciare,

di restituire forme, di creare prospettive. La luce,

protagonista, non è più solo il soggetto, ma diviene parte

attiva di questo processo.

Le mie sono immagini di un attimo, brevi impressioni che

riaffiorano dalle profondità dell’intimo e si imprimono

delicatamente sulla tela.

L’opera è per me la testimonianza di un vissuto che,

sprofondato, torna a galla per lasciare la sua traccia sulla

superficie.

 

L’impressione del tempo

“Qualcosa è successo di cui ignoro tutto”

(C.Bobin)

Seguo l’incedere del tempo. Giornate assolate in riva al

mediterraneo, inverni innevati, primavere e ancora estati,

autunni, il sole che filtra attraverso i petali sospesi nella luce

piena di un pomeriggio tailandese…

C’è qualcosa che mi sfugge sempre. Non c’è nulla di autobiografico

nel mio lavoro, gli eventi ordinari o straordinari della mia vita

non compaiono, non affiorano sulla superficie di colore, non

deviano il mio percorso.

Eppure il tempo, anche il più anonimo, non scorre senza lasciare

traccia. È questa la traccia che cerco di seguire in un lavorare

che sembra perennemente in bilico nella contraddizione di

catturare attimi fugaci attraverso una contemplazione lenta, quasi

immobile…

Come una polvere posata sulla tela l’immagine si compone nelle mie

opere e sembra in attesa di essere spazzata via. Basterebbe una

leggera vibrazione per mischiare tutto, per cancellare i contrasti

a volte appena percepibili.

E così la pittura per me non è il racconto dell’avvicendarsi delle

stagioni, o delle ore del giorno. Non è il passaggio dell’età

inesorabile. Anche mettendo insieme tutto il mio lavoro non trovo

una trama,

Quello che cerco di catturare e restituire, o forse sarebbe meglio

dire che in realtà non cerco di catturare e restituire nulla, ma

piuttosto che cerco di essere catturato e restituito, è l’incedere

che accomuna tutte le cose e la loro esistenza immerse nel

continuo respiro della vita.

L’opera è essenzialmente l’impressione di questo respiro, l’eco di

questo movimento che lascia la sua traccia sulla superficie resa

viva e sensibile dal colore.

Gallery

Ultimi commenti

Continuando la navigazione su questo sito acconsenti all'utilizzo dei Cookie. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this. Informativa Cookie Estesa Utilizzo dei cookie Conformemente agli artt. 13 e 122 del D. Lgs. 196/2003 (“codice privacy”), nonché in base al provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali dell’8 maggio 2014, recante “Individuazione delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie” (di seguito, il “Provvedimento cookie“), Galleria 13 - arte moderna e contemporanea di Sara Cavagnari, società titolare del trattamento, con sede legale in Via Roma 34/b, Reggio Emilia, intende informare l’utente del sito www.galleria13.com (da ora Sito) di quanto segue: Cosa sono i cookie Un cookie è una piccolo file di testo, che viene inviato al browser dell’utente da un server web (il computer sul quale è in esecuzione il sito visitato) e che viene successivamente memorizzato nelle directory utilizzate dal browser (il programma usato per la navigazione ad es. Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome, ecc.). Il cookie viene poi riletto e riconosciuto dal sito web che lo ha inviato ogni qualvolta effettui una connessione successiva. Nel corso della navigazione l’utente potrebbe ricevere sul suo terminale anche cookie di siti diversi (c.d. cookies di “terze parti”), impostati direttamente da gestori di detti siti web e utilizzati per le finalità e secondo le modalità da questi definiti. Tipologie di cookie utilizzate da questo sito Il Sito utilizza i cookie per rendere i propri servizi semplici ed efficienti per l’utenza che ne visiona le pagine. Allo scopo vengono utilizzati cookie solo rendere più efficace la navigazione del sito web, per abilitare determinate funzionalità e per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sulle visite. Non vengono utilizzati cookie profilanti, e ciò anche con riferimento all’installazione, attraverso il sito, di cookie di terze parti che potrebbero da queste essere utilizzati, in modo del tutto autonomo, per loro fini di profilazione. Cookie del gestore del Sito Cookie tecnici Il Sito utilizza esclusivamente Cookie Tecnici di navigazione o sessione, finalizzati a rendere funzionale e ad ottimizzare la navigazione stessa per quali, ai sensi dell’art. 122 del codice privacy e del Provvedimento del Garante dell’8 maggio 2014, non è richiesto alcun consenso da parte dell’interessato. In assenza di tali cookie, il sito web non potrebbe funzionare correttamente. Cookie tecnico che agevola la navigazione del fruitore, riconoscendolo ed evitando che l’informativa breve sui cookie contenuta nel banner ricompaia nel caso di collegamenti al sito effettuati entro un predeterminato termine di scadenza. Esso si attiva cliccando “ok” sul banner. Come indicato dal Garante Privacy con i “Chiarimenti in merito all’attuazione della normativa in materia di cookie” del 5 Giugno 2015, i siti che utilizzano, per meri fini statistici, cookie analitici realizzati e messi a disposizione da terze parti non sono soggetti agli obblighi e agli adempimenti previsti dalla normativa (ad es. notificazione al Garante) qualora vengano adottati strumenti idonei a ridurre il potere identificativo dei cookie analitici che utilizzano e purché l’impiego di tali cookie sia subordinato a vincoli contrattuali tra siti e terze parti, nei quali si faccia espressamente richiamo all’impegno della terza parte o a utilizzarli esclusivamente per la fornitura del servizio, a conservarli separatamente e a non “arricchirli” o a non “incrociarli” con altre informazioni di cui esse dispongano. Conferimento dei dati Fatta eccezione per i cookie tecnici necessari alla normale navigazione, il conferimento dei dati è rimesso alla volontà dell’interessato che decida di navigare sul sito dopo aver preso visione dell’informativa breve contenuta nell’apposito banner. Diritti dell’interessato L’interessato potrà far valere in ogni momento, rivolgendosi al titolare del trattamento tramite l’invio di una mail all’indirizzo info@galleria13.com, i diritti di cui all’art. 7 del D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 196, che di seguito si riporta testualmente. Art. 7 D. Lgs. 196/2003 1. L’interessato ha diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. 2. L’interessato ha diritto di ottenere l’indicazione: a) dell’origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell’articolo 5, comma 2; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati. 3. L’interessato ha diritto di ottenere: a) l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. 4. L’interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

Chiudi